Tappe di Sostenibilità

Momenti e strategie che hanno definito nel tempo il nostro modello di Sostenibilità.

Il nostro nuovo approccio alla Sostenibilità ha favorito la definizione di una specifica attenzione alle esigenze della società e lo sviluppo di servizi e prodotti innovativi.

1993
  • Il percorso che ha portato la Responsabilità Etica e Sociale a diventare parte della governance del Gruppo e la sostenibilità a diventare parte integrante del business e di tutte le scelte aziendali, inizia nel 1993, con la pubblicazione del primo Rapporto Sociale di Unipol Assicurazioni.
2006
  • Negli anni successivi si delineano le modalità di governance della Responsabilità Sociale ed Etica, quale strumento chiave dell’attività aziendale come l’approvazione del Bilancio di Sostenibilità in Consiglio di Amministrazione insieme agli altri documenti contabili e fiscali.

    Creazione della funzione Responsabilità Sociale ed Etica in staff alla Presidenza.

2007
  • Contestualmente alla riorganizzazione aziendale che porta alla nascita di UGF e alla redazione del Piano Industriale triennale, viene pubblicato il primo Bilancio Sociale Integrato di tutto Gruppo: un’affermazione dell’importanza di questi temi per la strategia di Unipol.

    Il processo di strutturazione della governance continua con: la creazione della funzione Responsabilità Sociale ed Etica in staff alla Presidenza; la costituzione del Comitato per la Responsabilità Sociale all’interno del Consiglio di Amministrazione; la nascita della Fondazione Unipolis come strumento strategico del Gruppo per la gestione delle politiche di Responsabilità Sociale verso la comunità. 

2008
2009

Approvazione del Codice Etico e sua diffusione insieme alla Carta dei Valori.

2010
  • Tale approccio ha compiuto un’ulteriore evoluzione quando il Consiglio di Amministrazione di Unipol ha approvato il Piano Industriale 2010-2012 e nel contempo ha fatto proprio il Piano di Sostenibilità 2010-2012 che assumendone obiettivi e linee guida è risultato profondamente integrato alle scelte strategiche del Gruppo.

2011
  • Realizzazione del primo Preventivo di Sostenibilità (ad uso interno).

2012
  • L’adozione del software Sap Sustainability Management per la raccolta dei dati e la gestione degli indicatori del Bilancio di Sostenibilità ha segnato  un altro importante passo verso la costruzione di un percorso strutturato di accountability della Sostenibilità.

2013
  • Approvazione del nuovo Piano di Sostenibilità 2013-2015.

    Il processo di integrazione dell’ex Gruppo Premafin-Fondiaria-SAI nel Gruppo Unipol ha dato nuovo impulso alla progressiva incorporazione della Sostenibilità nelle scelte strategiche. A conferma del valore strategico della scelta di Unipol di sviluppare ulteriormente l’impegno per la sostenibilità, il Gruppo ha adottato il Piano di Sostenibilità 2013/2015 che integra, supporta, accompagna e garantisce  il raggiungimento dei target del Piano di Integrazione attribuendo obiettivi di gestione operativa, misurabili e verificabili per tutte le funzioni aziendali.

2014

Elaborazione matrice di materialità.

Bilancio di sostenibilità secondo lo Standard GRI4.

2015

Aggiornamento del Codice Etico.

2016

Approvazione del nuovo Piano di Sostenibilità 2016 - 2018